Come scegliere il miglior arricciacapelli professionale

Scegliere l’arricciacapelli migliore potrebbe non esser facile come sembra, difatti, l’offerta sul mercato è vasta ed i modelli sono diversi per tipo e dimensioni, al punto da poter confondere le idee. Per maggiori informazioni visitare il sito www.guidapiastrapercapelli.it.

Le principali caratteristiche di un arricciacapelli.

Prima della valutazione di ciascuna caratteristica dei prodotti, sarà necessario considerare la tipologia di strumento adatta a quelle che sono le proprie esigenze ma in particolare comprare lo strumento giusto a seconda della lunghezza del capello oppure del look che si desidera, in particolare bisognerà valutare dei rilevanti criteri.

Tra questi criteri, emerge la dimensione, che è il fattore  maggiormente rilevante quando si  va a scegliere la dimensione della canna perchè ciò determina la tipologia di arricciature che si può creare. Le dimensioni del barilotto devono essere compatibili pure con la lunghezza dei capelli. L’uso della lunghezza dei capelli come guida potrebbe aiutare a prendere un’oculata decisione.

Il ferro arricciacapelli dotato di diametro stretto è ideale per creare boccoli definiti e rappresenta lo strumento perfetto per poter creare acconciature retrò oppure per piccoli ritocchi su tagli corti, ciocche ed anche acconciature scalate.
La canna più piccola fino a 19 mm ha un funzionamento migliore con capelli sottili, corti e medi e consente di poter creare riccioli più piccoli.

La canna più grande invece che supera i 19 mm crea onde grandi ed anche voluminose e lavora su capelli medio-lunghi di elevato spessore ma potrebbe pure essere utilizzata su capelli corti oppure medi per poter così aggiungere volume. È ideale per creare onde maggiormente naturali e morbide e per un particolare effetto riccio voluminoso.

Pure la forma e la struttura dell’arricciacapelli potrebbe incidere in modo notevole sul risultato finale e determinati prodotti sono studiati in modo specifico per  potersi adattare a capelli di differente lunghezza e spessore.

Le 3 primarie tipologie fra cui scegliere sono:

-bacchette a forma di cono, hanno l’estremità superiori strette mentre le estremità inferiori sono spesse, le bacchette a forma di cono consentono di creare diverse tipologie di riccioli. L’estremità più piccola dell’asta è capace di poter modellare riccioli ben definiti invece boccoli più grandi potranno essere creati utilizzando l’estremità dell’asta di maggiore diametro.

Per la versatilità della bacchetta a forma di cono, sarà possibile risparmiare sull’acquisto di ulteriori strumenti per l’acconciatura. I coni inclinati più spessi potranno produrre riccioli piccolini.

Infine ci sono le bacchette dritte, tale tipo di arricciacapelli presenta una struttura uniforme capace di rendere possibile la creazione di ricci uguali per dimensione e forma, l’aspetto complessivo finale dello styling sarà curato e sofisticato.