Materiali, marca e prezzo: quanto contano nella scelta di un idropulsore?

Quando si tratta di igiene orale, bisogna far attenzione a quello che si compra. In particolare, nella scelta di un idropulsore, vediamo quanto sono importanti i materiali, la marca e il prezzo. Per quanto concerne i primi, è da premettere che non è molto ampia la scelta. Solitamente, infatti, gli idropulsori sono realizzati in materiale plastico per quanto riguarda il corpo dell’apparecchio con eventuali inserti di gomma per facilitare la maneggevolezza, pertanto non è così importante focalizzarsi sulla natura dei materiali impiegati nella fattura dell’idropulsore. L’unico aspetto attinente ai materiali da tenere nella massima considerazione è che siano atossici, dovendo usare l’idropulsore per l’igiene orale e dentale con frequenza quotidiana, per il resto è meglio concentrare l’attenzione sulla marca e il prezzo, fatta eccezione per il design che riguarda la sfera personale e del gusto soggettivo.

Essendo un prodotto innovativo, presente da non molto sul mercato, si suggerisce di dare la preferenza alle case produttrici più serie e affidabili per avere garanzia di qualità, ma anche per poter contare su un punto di riferimento post vendita, qualora si avesse bisogno di assistenza per malfunzionamenti o guasti dell’apparecchio. Le marche leader di settore sono quelle che conosciamo, dalla Braun con la sua linea ultra-consolidata sul mercato Oral B, Philips o Panasonic per limitarci al podio delle migliori case madri che hanno lanciato prodotti alternativi fra gli idropulsori che inglobano lo spazzolino elettrico ed altri che, invece, lasciano che l’utente possa usare il suo personale per poi utilizzare lo strumento per completare l’igiene orale.

Un’ampia panoramica sugli ultimi modelli di idropulsori in vendita potete trovarla su www.sceltaidropulsore.it. Veniamo, ora, al capitolo prezzo che è uno dei più attenzionati, anche se in questo caso non si trovano grosse differenze nei costi, piuttosto allineati. Partendo dall’alta, cioè dagli idropulsori più completi ed avanzati il costo si aggira sui 100 euro, parliamo dei modelli più professionali e versatili che incorporano lo spazzolino elettrico e altre funzioni avanzate. In media, invece, il costo di un idropulsore medio può oscillare fra 30 e 60 euro, una spesa tutto sommato più che accettabile, se si considera l’utilità dell’apparecchio.